Una giornata piovosa e fredda, tutt’altro che adatta per mettersi in viaggio. Ma la passione induce genitori e atleti della squadra under 12 a valicare l’appennino per recarsi a Soragna, storica pista dei Gufi Parma.

La prima partita, contro i Gufi, è stata molto bella, con i Gufi che sono partiti benissimo, portandosi in poco tempo sul 2 a 0.

Flying Donkeys e Gufi Parma insieme

Piano piano, i piccoli Flying Donkeys hanno preso il via, riuscendo a recuperare, e portarsi in vantaggio entro il termine del primo tempo. Molto equilibrato il secondo tempo, ma alla fine i Flying Donkeys sono riusciti a prevalere. Molto sportivi i piccoli Gufi, che a fine partita hanno accettato di fare una foto insieme ai Flying Donkeys.

giampaolo bastianoni

Qualche problema fisico ad alcuni giocatori della prima linea, ha impedito invece ai piccoli Empolesi di giocare alla pari con l’Invicta Modena, che ha mostrato ottimi progressi, e ha messo in difficoltà i nostri piccoli giocatori.

Resta la grande soddisfazione del primo goal in partita del piccolo Samuele Teora (deve ancora compiere 10 anni), su assist di Giampaolo Bastianoni.

Bravissimi comunque tutti, a partire dal Capitano, Dario Giorgetti, che durante la seconda partita ha dovuto stringere i denti, e saltare alcuni cambi, a causa del riacutizzarsi di un dolore all’inguine, così come Elia Bertini, che, non proprio al 100%, ha chiesto di riposare per un pò, ma appena si è ripreso, è tornato al suo posto di ottimo difensore.

Oltre a Dario e Samuele, hanno avuto la soddisfazione del goal anche Matteo Perellii, e Dario Bertini, Ad un pelo dal goal anche Aurora Zippo, e Matilde Tanelli, che insieme al suo compagno d’attacco Federico Pallicca, hanno grinta da vendere!

https://www.facebook.com/elena.ceccatelli/videos/pcb.2646692462026622/2646692345359967/?type=3&theater

Infine una parolina in più per il portierone inossidabile (nonostante la rispettabile età di 11 anni), Mirco Mercuri, che ha dovuto sopportare prima un colpo alla schiena, e poi una forte discata che è riuscita a trovare la strada in un piccolo spazio fra le protezioni, colpendolo all’addome (possiamo assicurare che è molto doloroso).

Ma dopo le dovute cure, è tornato al suo posto, fornendo ancora una volta una ottima prestazione.

Infine, ottima l’ormai proverbiale accolgienza dei Gufi Parma, in grado di fornire alle squadre tutti i mezzi per rifocillarsi, e sfamarsi.

UNDER 12: A PARMA CON PASSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su