Il Fenomeno In Line

GLI EFFETTI DELL’AVVENTO DEI PATTINI IN LINE, INIZIALMENTE CONOSCIUTI CON IL NOME DI “ROLLERBLADE”, SUL MONDO DEL PATTINAGGIO ED IN SPECIALMODO NEL MODO DI FARE HOCKEY SUI PATTINI.

Art. 1. In questi ultimi anni sono nate intorno ai pattini in line varie discipline (corsa, pattinaggio artistico, slalom, stunt, down hill, ramp, cross, hockey in  line, roller hockey, ecc.), noi ci occuperemo del settore hockey.

Art. 2. L’abbinamento tra l’hockey e il pattinaggio in line ha creato 2 nuove discipline chiamate hockey in line e roller hockey.

Art. 3. IL ROLLER HOCKEY: E’ uno sport di squadra essenzialmente praticato in ambito amatoriale, si può giocare da un minimo di 2 giocatori a squadra (tra i quali non è necessario ci sia un portiere), ad un massimo di 5 giocatori + 1 portiere. Non essendo uno sport riconosciuto a livello di federazione le regole sono molto elastiche: non vi sono misure massime o minime per le dimensioni del campo, come non vi sono restrizioni per la superficie dello stesso (cemento, asfalto, parquet, piastrellato, ecc.), ne per le delimitazioni (border-patrol, balaustre, marciapiedi, aiuole, strisce, ecc.). Per quello che riguarda l’abbigliamento dei giocatori, tutto ciò che può essere utile per scongiurare eventuali lesioni è consigliabile (guanti di ogni tipo, ginocchiere di ogni tipo, caschi, gomitiere, ecc.). Per quello che riguarda le dimensioni della porta si può partire da un semplice barattolo fino ad arrivare alle dimensioni che la fantasia ci consiglia (anche una porta da calcetto ad esempio). L’oggetto per segnare un gol è necessariamente una pallina, solitamente delle dimensioni di una da tennis. Le regole di gioco sono anch’esse molto modificabili, ma se vogliamo prendere uno standard bisogna pensare alle regole dell’hockey sul ghiaccio molto più semplificate. Questo sport è nato per le strade, quindi con poche attrezzature e poche regole, ed è proprio per questo motivo che ha avuto una così forte espansione, infatti per praticarlo servono solamente un paio di pattini, una palla (di qualsiasi natura) e una mazza da hockey. Negli USA vengono organizzati dei tornei con regole molto stravaganti, che attirano molti curiosi. Insomma chi ha più fantasia inizi a giocare…..

Art. 4. L’HOCKEY IN LINE: E’ uno sport di squadra riconosciuto dalla FIHP (Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio) e praticato anche a livello professionistico. Le squadre devono essere composte da 1 portiere e 4 giocatori di movimento + un minimo di 2 riserve. Le misure del campo devono essere comprese tra un minimo di: 20 X 40 ad un massimo di 30 X 60 (che sono le rispettive misure dei campi da hockey pista e hockey ghiaccio); il campo deve essere delimitato da balaustre in materiali idonei (plexiglass, ferro, ecc.) non inferiori a 120 cm. da terra e devono consentire un rimbalzo adeguato e costante in ogni punto al dischetto, sul campo devono essere segnati in modo visibile: la linea di metà campo, l’area del portiere, e i rimanenti 5 ingaggi.

L’abbigliamento di ogni giocatore deve comprendere: casco a norma (per i ragazzi di età inferiore a 18 anni è obbligatoria anche la visiera protettiva o la griglia), pettorina, gomitiere, guanti, pantaloncini, sospensorio, ginocchiere, parastinchi, pattini in linea e mazza da hockey ghiaccio. Il portiere ha un abbigliamento completamente diverso: casco da portiere, para collo, pettorina da portiere, guanto di presa (catcher), guanto di respinta (biscotto o scudo), pantaloncini, sospensorio, gambali, pattini in-line e mazza da portiere. Si gioca con un dischetto regolamentare da hockey in line di vari colori, a seconda della superficie. Le regole dell’hockey in line sono molto simili alle regole dell’hockey ghiaccio: ingaggi a due, cambi rapidi, espulsioni momentanee e definitive, rigori in movimento, ecc.
La FIHP ha diviso le età per categorie, in modo da avere un pari organico fra le squadre.

Art. 5. L’hockey in line è considerato uno sport molto tecnico, infatti sono molti i fattori da considerare prima di un incontro. Oltre ad una buona conoscenza del pattinaggio e del controllo del bastone, bisogna avere un approfondita conoscenza del nostro mezzo (i pattini), della tipologia della pista e ottimizzare questi ultimi due elementi insieme. Ogni singolo elemento indossato ed usato, ha nell’hockey un importanza fondamentale.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









5 utenti In linea

google
Ricerca interna: