LA STORIA DELL’HOCKEY IN LINE

La storia dell’HIL è direttamente correlata a quella del  “Quadpuckhockey”, nato nei primi anni ‘60

La prima organizzazione americana degli sport a rotelle, era “Roller Skating Rink Operators Association”.
Nel 1940, la RSROA pubblicò un pacchetto di regole tratte dal regolamento NHL, che era progettato per aumentare l’interesse verso il pattinaggio a rotelle.
Purtroppo, a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale, l’organizzazione di tornei di QpH non ebbe uno sviluppo significativo prima della fine della guerra, alla fine degli anni ‘40.
Inizialmente l’interesse per  il QpH era limitato alle regioni più a Nord degli USA, incluse le città Canadesi vicine al confine.
In quel perìodo la diffusione del QpH fu favorita dall’attenzione delle locali TV commerciali (!!!!!), che stavano nascendo proprio allora, e avevano una disperata necessità di eventi per riempire i palinsesti.

L’incremento di interesse portò nel 1959 alla selezione di un Comitato Nazionale del QpH, per sviluppare un regolamento per l’incremento di questo sport in una gamma variegata di misure di pista adatte al pattinaggio a rotelle.La “American Roller Hockey Association” fu fondata da Joe Spillman, un gestore di piste di pattinaggio di San Antonio in Texas, come primo organizzatore.Sotto la guida di Spillman, il QpH si sviluppò rapidamente in tutti gli States.
Negli anni ‘60, la NRSC organizzò a Little Rock in Arkansas dei tornei di esibizione di QpH, e di Hockeypista.
Dopo questo primo Campionato, iniziò una prima vera stagione di QpH in Nordamerica, naturalmente, ancora si giocava sui quad, non essendo ancora diffusi i pattini in linea. Furono organizzati dei campionati Regionali, che determinavano le squadre che avrebbero partecipato ad un Campionato Nordamericano.

Nel 1962, presso il Pershing Auditorium di Lincoln, Nebraska (società che praticava Hockey pista, e Puckrollerhockey), affrontando e battendo gli Arcadia Wildcats di Detroit, Michigan, divenne la prima squadra Campione Nordamericano di Puckhockey sui pattini.Nel Settembre del 1965, durante l’assemblea di metà anno, la RSROA definì ol QpH come sport separato, e paritetico al Hockey Pista, che era più popolare in Europa e Sud America.

Venne deciso di unificare Hockey col disco e con la pallina sotto le stesse regole,assegnando due medaglie d’oro distinte alle squadre dei due sport.
Bud Van Roekel, presidente di RSROA all’epoca, dichiarò, in gennaio del 1965 sulla rivista “Skate magazine”: “Pensiamo che questa iniziativa porterà ad uno sviluppo del movimento, pur riconoscendo la popolarità dell’hockey con la pallina, siamo convinti che migliaia di potenziali atleti Americani e Canadesi, hanno più confidenza col disco e con la stecca, non vediamo perché le due versioni di questo sport, non possono vivere fianco a fianco. ”

Nel 1966, dopo un intervallo di 4 anni, tornò un campionato totalmente dedicato al disco, e la finale, molto avvincente, fu una dimostrazione della velocità, e la passionalità del Puck Hockey. La partita, fra i Canadesi del Windsor, Ontario, e i Wildcats di Detroit, Michigan, fu equilibratissima, e vide prevalere per 5 a 3 i Canadesi, a scapito dei campioni uscenti di Detroit.
La vittoria assegnò l’unica medaglia d’oro del Campionato Nordamericano ad una squadra Canadese, e un giocatore dichiarò a “Skate magazine”, che dovevano semplicemente vincere, altrimenti i loro padri nostri padri non ci avrebbero permesso di tornare a casa.

Un’altra pietra miliare fu il 1977, quando si svolse il primo campionato completamente separato dallo Hockey con la pallina. Questo Campionato si svolse a Houston in Texas, alla presenza di una folla immensa, con moltissima pubblicità, con 14 quotidiani, e moltissime reti televisive a coprire mediaticamente l’avvenimento.

In quell’anno si svolse anche il primo Campionato Femminile.

NEL 1993, LA TRANSIZIONE DAI QUAD, AI PATTINI IN LINEA.

La prima squadra che riuscì a vincere un Campionato Nazionale Americano, compì l’impresa nel 1993, a San Diego, Luglio di quell’anno.
Il campionato precedente, nel 1992, lo vinse ancora una squadra che utilizzava i tradizionali quads,  i San Diego Hosers; all’epoca, il Manager e coach dei Hosers, Paul Chapey, si rese conto che ovviamente i pattini in linea erano più veloci dei quad, mentre questi ultimi erano ancora avvantaggiati dalla maggiore manovrabilità.Alcuni team usavano già i pattini in linea, ma probabilmente i giocatori non erano ancora in grado di sfruttarne a pieno le potenzialità.

Durante l’anno successivo, lo stesso Paul Chapey divenne un estimatore dei pattini in linea, ed equipaggiò tutta la squadra con questi ultimi, chepartecipò così attrezzata a tutto il campionato del 1993.
Questo significativo evento si svolse quando erano già nate anche le altre maggiori organizzazioni di Roller, come NIHA, USA Hockey InLine, NARCH, e AIRHS.

USA Roller Sports, sotto l’egida del FIRS, organizzò il primo Mondiale Uomini, presso il Odeum Arena di Chicago, Illinois, nel 1995.
Nel 1996, sempre la U.R.S, organizzò anche il primo Mondiale Junior nel 1996, a seguito del campionato nazionale USA.
Il primo Mondiale Femminile si è svolto, promosso sempre da U.R.S, a Rochester, New York, nel 2002.

Liberamente tradotto da Paolo Errico, tratto da “History of Inline Hockey”, di George Pickard, presidente FIRS Hockey nel 2009.

Diritti riservati del United States Olimpic Comittee

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









5 utenti In linea

google
Ricerca interna: