Report Manifest.:REAL CERRETESE e HOCKEY EMPOLI

EMPOLI, 28.04.10

Una giornata da dimenticare per lo Sport.

Si conclude nel peggiore dei modi l’iniziativa, a fin di bene, fortemente voluta dall’Asd Hockey Empoli e dal direttore sportivo della Real Cerretese.

Raccolti ugualmente fondi per l’acquisto di 2 saturimetri pediatrici per l’Ospedale di Empoli

GALLERY FOTOGRAFICA

L’epilogo che non ti aspetti. E’ infatti finito a dir poco male sabato scorso quel che 10 giorni fa era iniziato a fin di bene. Una giornata nera per lo Sport, quello con la S maiuscola, che ha visto per protagonisti, anzi per mancati protagonisti, i baby calciatori della Polisportiva Real Cerretese che hanno disertato, a sorpresa, l’amichevole di hockey in line alla pista del PalAramini con i giovani atleti del sodalizio biancazzurro. Si sarebbe dovuto trattare del 2° appuntamento dell’ iniziativa benefica fortemente voluta e promossa dal direttore sportivo della società calcistica di Cerreto Guidi, Guicciardo Del Rosso a cui si è accodato tutto l’Hockey Empoli. Una settimana prima infatti i Ciuchini Volanti si erano recati con entusiasmo al campo da calcio dei bianco- verdi, l’incontro si è concluso, in pieno spirito decoubertiniano, con un pareggio. Spirito che è mancato totalmente all’allenatore e ai genitori dei baby calciatori della Real Cerretese che non si sono presentati per il match di ritorno di sabato scorso al PalAramini tra lo stupore dei dirigenti biancazzurri, che avevano preparato tutto il materiale tecnico occorrente e allestito una merenda per tutti i partecipanti (in nome di un’accoglienza per noi sacra), oltre che dello stesso Del Rosso che ha aspettato invano l’arrivo dei suoi per oltre un’ora, sbiancando poi al telefono quando l’allenatore ha affermato candidamente che non sarebbe venuto nessuno della Real Cerretese. “Le motivazioni addotte sono state svariate – ricorda rammaricato il vicepresidente biancazzurro Franco Viti – dall’assenza di alcuni giocatori, andati a militare per l’occasione in altra categoria nonostante fossero informati da circa un mese dell’evento fortemente promosso e voluto dal proprio direttore sportivo, al forfait per malattia di 3-4 elementi e alla paura di altri 4-5”. “Paura di cosa? – prosegue amaramente ironico Viti – i genitori forse hanno perciò temuto che potessimo mettere a repentaglio con le nostre mazze le brillanti carriere dei loro futuri campioncini? O forse hanno avuto paura che i loro figli entrassero in contatto con un ambiente in cui lo sport, inteso come aggregazione e socializzazione, è più importante delle carriere sportive?” Inevitabile la grande delusione dipintasi sulle facce dei Ciuchini Volanti – alcuni pronti a togliersi i pattini pur di non creare disparità – che non si son saputi spiegare il perché dell’assenza dei coetanei calciatori. “La cosa più importante – conclude Viti – era lo scopo benefico dell’iniziativa che è stato, da questi signori, bellamente ignorato e sbeffeggiato.
A questo punto non possiamo far altro che chiedere pubbliche e ufficiali scuse dai massimi vertici dirigenziali della società Real Cerretese , dopo quelle imbarazzate del sig. Guicciardo Del rosso (al quale confermiamo la nostra stima, e i nostri più sentiti ringraziamenti per il suo operato), lasciato purtroppo solo dalla sua società”.Fortunatamente, grazie al prodigarsi dello stesso Del Rosso e dell’Hockey Empoli, le finalità benefiche dell’evento sono state rispettate e con i fondi raccolti potranno essere acquistati 2 apparecchi per la diagnostica neonatale. Resta fortissimo l’amaro in bocca per l’ennesima occasione persa per dimostrare che lo sport sa anche unire e non solo dividere.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









8 utenti In linea

google
Ricerca interna: