WEEKEND IN CHIAROSCURO PER I FlYING DONKEYS

Empoli, 29/01/2019


Un fine settimana ricco di impegni per le squadre dei Flying Donkeys schierate nei vari campionati. Iniziamo con le categorie giovanili:

Prima di tutto, l’esordio davvero bello nel Campionato Under 12 zona 3 di domenica 20 gennaio, dei più piccoli.

Questa squadra, composta per la maggior parte da giocatori che partecipano anche al Campionato Under 14, è presente anche nel Campionato Under 12 promozionale (senza classifica), per permettere anche ai più piccoli (che non hanno ancora compiuto 10 anni), di partecipare.

3 partite in una giornata,a Forlì, con 2 vittorie e 1 pareggio (nell’ordine, Ferrara, Forlì, e Modena) è un esordio niente male.

Questi risultati dimostrano come la partecipazione ad un campionato superiore, pur causando molte difficoltà, se affrontato nel modo giusto, è utilissimo per fare esperienza.

Grande l’entusiasmo per i primi risultati apprezzabili!

Un elogio a tutti, partendo dai più piccoli, che sono Giampaolo, Federico, e Samuele, seguiti dai più “esperti”, Dario G, Dario e Elia B, Andrea, Matteo, Matilde, Teresa, Aurora,e ultimo, ma non ultimo Mirco, ormai perfettamente a suo agio nel ruolo di portiere.

27/01/19:

Under 14

Domenica complicata, per coach Laura Giannini, con la squadra falcidiata dalle assenze. Tra le varie forme influenzali, e gli impegni familiari di alcuni, la squadra è rimasta ridotta ai minimi termini, tanto da costringere coach Giannini a far giocare uno dei due portieri come giocatore di movimento.

Nonostante le numerose defezioni, il piccolo gruppo di giocatori si è ben comportato, ed è riuscito a limitare i danni, nonostante le sconfitte (nell’ordine da Parma e Forlì), mostrando di reggere dignitosamente la prova, grazie anche alla collaborazione delle Società emiliane, e alla capacità ormai più volte dimostrata di coach Laura Giannini di tranquillizzare, e allo stesso tempo motivare i suoi ragazzi.

D’altra parte, la squadra composta da quasi tutti under 12, che hanno dimostrato nella loro categoria di essere molto competitivi (2 vittorie e un pareggio), partecipa alla categoria Under 14 soprattutto per fare esperienza.

Meritano di essere menzionati i più bravi:

Nella prima partita, contro i Gufi Parma, il portiere Rachele Maria Alimenti si è sacrificata come giocatore di movimento, e Mirco Mercuri era davanti alla gabbia dei Flying Donkeys. Nella seconda partita, contro il Forlì, i ruoli si sono invertiti, e il ruolo di giocatore di movimento, lo ha preso Mirco, mentre Rachele riprendeva le vesti di portiere.

Sempre con la testa sulle spalle Capitan Emanuele Bagni, nonostante qualche momento di sconforto, causato soprattutto dal superlavoro.

Dario Giorgetti, e Valentina Roghi non si sono mai arresi, anzi pattinavano moltissimo, nonostante le lunghissime permanenze in pista.

Alla fine, la consapevolezza di aver fatto una bella prestazione è stata avallata dai complimenti delle squadre avversarie, che hanno apprezzato la sportività dell’Hockey Empoli, che si è presentato in pista a Forlì, nonostante il numero davvero esiguo.

Under 18 Elite

Per la categoria “Elite”,due sconfitte piuttosto nette, nonostante la squadra fosse pressochè al completo. Sconfitta per 5 a 1 con il Verona (ritenuto fino a poco tempo fa alla portata dei nostri ragazzi), e un più pesante 8 a 1 rimediato dal Cittadella, collocano la squadra under 18 Biancoceleste al penultimo posto in classifica, davanti al Civitavecchia.

Coach Carboncini è convinto che i suoi ragazzi possono fare molto meglio, e c’è ancora tempo per dimostrarlo.

Serie C Senior

L’unica vittoria convincente di questo fine settimana l’ha ottenuta proprio la squadra più esperta, l’eterogenea Senior.

Grazie ad una grande coesione tra i giocatori (età dai 18 ai 50 anni), che sono riusciti a recuperare uno svantaggio parziale, alla fine del primo tempo, la partita si è svolta in modo avvincente, e anche divertente per chi la vedeva dalla tribuna.

I Killerwhales di Savona si sono presentati in punta di piedi, soprattutto potendo contare su soli 7 giocatori di movimento,+ portiere (come purtroppo spesso capita anche ai Flying Donkeys, in trasferta).

Per i Gialloblu sembra tutto piuttosto facile:

Dopo soli 2 minuti vanno in vantaggio, con una bella azione di Cuseri, e il raddoppio arriva dopo altri 4 minuti, con Carboncini, su assist di Pazzaglia.

I Liguri capiscono che giocando alla pari con i Toscani, rischiano di subire una goleada, e cambiano tattica, adottando il sistema difensivo a zona (box), senza scoprirsi, e partendo in contropiede ogni volta che intercettano il disco, e il sistema sembra funzionare;

I Toscani soffrono, non riuscendo a forzare le linee difensive dei Liguri, soprattutto perché non sfruttano il gioco di squadra, cercando di arrivare alla gabbia avversaria con azioni individuali.

Al minuto 16.50, a Carboncini viene comminata una penalità per trattenuta, e il Savona dopo pochi secondi sfrutta la superiorità numerica, accorciando le distanze con Salzano, su assist di Monaco (2 a 1).

La reazione dei flying Donkeys è decisa, ma poco efficace, e il Savona ne approfitta trovando il goal del pareggio dopo pochi secondi (ancora Salzano, questa volta su assist di Lavagna), portandosi persino in vantaggio poco prima della sirena della fine del primo tempo, con goal di Parodi, su assist di Leviev (3 a 2 Savona).

Così i Flying Donkeys vanno all’intervallo sotto di un goal, ma qualcosa deve essere successo, nello spogliatoio.

Capitan Errico, incaricato come coach in campo, coadiuvato dall’esperto Domenicali, devono aver cercato di risolvere i problemi visti nel primo tempo. I giocatori devono essersi confrontati serenamente, chiarendosi le idee, perché nel secondo tempo, la squadra appare trasformata.

Fioccano i passaggi, con il disco che corre, e il pareggio arriva dopo soli 15 secondi, con Giorgetta.

Il Savona però non demorde, e riesce a tenere bene la pista, grazie anche ad un portiere, Semenza, che si mostra in giornata di grazia (Alla fine della partita saranno ben 67 i tiri parati).

Il goal del vantaggio Empolese arriva al min. 31,56, con una bella azione di Carboncini, in Power Play, mentre al min. 35.09 segna per i gialloblu Milcik, su assist del giovanissimo Cecchi (5 a 3).

Al min. 40.53 arriva il goal numero 6, segnato da Pazzaglia, su assist di Carboncini, e il definitivo 7 a 3 è firmato da Capitan Errico, su assist di Cuseri, a poco più di 6 minuti dalla fine. Nel secondo tempo, la gabbia, protetta da Matteo Mafucci, resta inviolata.

In conclusione, il pubblico presente al Pala Aramini ha potuto assistere ad una bella partita, tosta, ma mai scorretta.

Grazie ai 3 punti ottenuti, i Flying Donkeys si collocano al 4° posto, esattamente a metà della classifica del girone A della serie C.

Ecco il roster dei Donkeys & Lions:

Portieri, Matteo Mafucci, e Francesco Taddei.

Giocatori di movimento: Alessandro Errico, Matteo Martellacci, Mirco Giorgetta, Mario Milcik, Marco Lotti, Giorgio Cecchi, Matteo Carboncini, Mattia Pazzaglia, Matteo Rodio, Massimiliano Cuseri, e Luciano Domenicali.

Il roster dei Killerwhales Savona:

In porta Davide Semenza.

Giocatori di movimento: Gabriele Monaco, Stefano Parodi, Massimo Giachero, Lorenza Lavagna, Alessio Calleri, Andrea Salzano, e Andrey Leviev.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









2 utenti In linea

google
Ricerca interna: