SERIE B/C SENIOR ESORDIO IN TRASFERTA CON SCONFITTA DI MISURA.

Empoli,25/11/2917

Sabato 18 Novembre, finalmente si è aperto il Campionato Senior Fisr, serie B/C.

Prima una breve spiegazione su come mai parliamo di B/C:

Per varie cause, il Campionato di Serie B, è rimasto con sole 4 società iscritte, per cui, giocoforza, la categoria cadetta è stata abbinata alla Serie C, con una formula che prevede una seconda parte di Campionato, nella quale, le Società vincitrici dei gironi, andranno a riformare la serie B.

la squadra con coach Mafucci



I Flying Donkeys, anche per questa stagione sono affiancati ai Lions Arezzo, quindi, nonostante la Società avesse rinunciato alla serie B (conquistata di diritto) per motivi economici, la squadra si è trovata ugualmente nella categoria cadetta, ma (almeno nella fase regolare), con i costi della serie C, con svolgimento a gironi, e con con tetti di spesa molto inferiori alla serie B.

Il Campionato, quindi, si mostra più impegnativo dal punto di vista tecnico, ma anche molto più interessante, e sarà un ottimo banco di prova per capire quale sarà la categoria che compete davvero all’A.S.D. Hockey Empoli.

Prima gara, in trasferta, contro Riccione, squadra di buon livello.

La squadra Giallublu è alquanto eterogenea, assenti le giovani stelle Empolesi, (Carboncini, Taddei, Cecchi), i più govani in pista sono Rodio (Donkeys ‘99), e Aurora Mafucci (Lions, 01).

Gli altri giocatori sono Errico, Sadocchi, Pezzè, Laura Giannini, Patriarchi, Milcik, Giorgetta, Cuseri, i due veterani Lotti e Domenicali, e il portiere Matteo Mafucci.

Allenatore, Luca Mafucci, assente Carboncini per motivi di salute.

Al primo ingaggio, i Giallobu stentano a partire, e il Riccione si fa subito pericoloso, costringendo Patriarchi al primo fallo, che costa caro, perché permette al Riccione di portarsi avanti di un goal, in superiorità numerica, con Muccioli (min. 05,34).

Al min. 8.32, il Riccione trova il raddoppio con Zamagni, e coach Mafucci chiama time out per far riordinare le idee ai suoi.

I Toscani capiscono che per mettere in difficoltà gli avversari, è necessario alzare il ritmo, e infatti, nasce una rimonta irresistibile dettata da Milcik, che prima segna su Power play (assist di Patriarchi), e 4 minuti dopo trova il pareggio, su azione personale (2 a 2).

la squadra con il vicepresidente-accompagnatore

All’inizio del secondo tempo, Milcik suona ancora la carica, portando in vantaggio i Gialloblu, ancora su azione personale (3 a 2 Empoli, min.26,36).

La squadra Toscana, spinta dall’entusiasmo, inizia ad attaccare a testa bassa, spesso salgono anche i difensori, e Riccione ne approfitta, ritrovando il pareggio su Power play (in panca puniti Rodio, che aveva travolto un avversario con un rientro alla disperata, 3 a 3, min. 36,35, Fabrizioli, su assist di Muccioli).

Sarà di nuovo Muccioli a portare in vantaggio Riccione (4 a 3, min.39,10).

Ma i Donkeys reagiscono, e la partita diventa confusa, con le due squadre che attaccano senza schemi, a testa bassa, rischiando si subire azioni in contropiede, ed è così, che Giorgetta, su azione personale, riesce a trovare il nuovo pareggio per Empoli (4 a 4, min. 41,31).

Si prospetta la possibilità dell’overtime, ma al min. 45.00, viene assegnata una penalità a Domenicali per sgambetto, e sul successivo Power Play, Riccione riesce a riportarsi in vantaggio con Zamagni su assist di Fabrizioli.

Una sconfitta onorevole per i Donkeys&Lions, dovuta più agli episodi, che alla supremazia di una delle due squadre, motivo per cui è ancora pià sentita, viste le potenzialità della squadra toscana, che con più precisione e organizzazione, si potrebbe esprimere molto meglio.

Prossima gara, in casa (ore 17.00 Pala Aramini), Domenica 3 Dicembre, contro i Diavoli Vicenza.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









3 utenti In linea

google
Ricerca interna: