UNDER 18 ELITE SENZA INCERTEZZE: DUE GIORNATE, QUATTRO NETTE VITTORIE

Empoli, 26/04/2016

L’Under 18 dei Flying Donkeys che si era vista ad Asiago il 10 Aprile, era troppo brutta per essere vera.

Non tanto per le due sconfitte contro Padova e Torino (che ci potevano stare, visto che parliamo delle due squadre al vertice della classifica), ma per il modo (la squadra ha retto un tempo, per poi affondare rovinosamente), e il passivo nel punteggio, maturati in queste due partite.

Ci piace pensare, che la vera Under 18 Biancoceleste, era quella vista a Forlì il 24 e 25 Aprile:

Un gruppo coeso, convinto nei propri mezzi, che fa del gioco di squadra il suo punto forte, sfruttando così al meglio le due punte di diamante., Carboncini, e Scudier.

Anche qui, non si tratta solo delle vittorie in se, ma del modo in cui sono maturate, con una squadra che crede nel suo allenatore, ne segue le direttive, e riesce a vincere convincendo, senza dare la possibilità a nessun di mettere in discussione il risultato.

Domenica 24:

Empoli 7, Forli’ 0

Apre le danze Giorgio Cecchi, su assistdi Sindici, dopo meno di due minuti dall’ingaggio di inizio (1 a 0, min.1.53), dando il via ad una cavalcata, che a tratti sembra più un allenamento, che una partita, con Forlì che si mostra ottimo sparring partner, senza però riuscire ad impensierire i Biancocelesti.

Impressionante lo stato di forma di Carboncini e Scudier, che collezionano una doppietta per uno, e producono 5 assist in due (3 carboncini, e 2 Scudier), inframezzati dal bel goal del più giovane (Matteo Giffoni), e con l’ultimo goal segnato dalla new entry Mattia Rocco.

Questo, senza nulla togliere all’ottimo Sindici, Leopardi, Rodio, e Zippo, che in questa occasione non hanno segnato, ma hanno permesso agli altri di rifiatare, alternandosi in campo sia in prima, che in seconda linea (anzi, forse l’Hockey Empoli è una delle poche squadre, in cui è difficile parlare di prima e seconda linea, visto che tutti sono in grado di sostituire, o di affiancare qualunque compagno).

Gabbia inviolata per il portiere Francesco Taddei, nonostante le 4 penalità per parte, che non lo hanno certamente lasciato inoperoso.

Empoli 8, Wolfpack Veneto 2

Sulla carta, la partita più difficile di questo lungo fine settimana, ma l’inizio al fulmicotone di Scudier e Carboncini, che dopo l’ingaggio vinto sbloccano il risultato in 18 secondi di gioco (goal in tuffo di Carboncini, su assist di Scudier), mettono subito in chiaro chi vuole comandare il gioco.

I goal, 4 per Carboncini, e 4 per Scudier, con un assist per uno, mentre gli altri due assist sono degli ottimi difensori Cecchi, e Rocco.

I goal dei Veneti, di Toffanin, e Toffoli.

Un po’ sciupata la festa al momento dell’ultimo goal, a causa di una reazione con qualche gestaccio da parte di Scudier verso una parte del pubblico, dopo che aveva segnato, dal momento che più ogni occasioni veniva sbeffeggiato in modo “ironico”.

La risposta del giocatore, gli è costata (giustamente) una penalità personale di 10 minuti.

Speriamo che nelle prossime occasioni, il ragazzo capisca, che in questi casi di stupida provocazione, dovrebbe essere sufficiente leggere il risultato sul tabellone.

Luned’ 25 Aprile:

Empoli 5, Mammuth Roma 0

I Biancocelesti sembrano ormai aver capito, che per vincere, è meglio segnare il più presto possibile, perché anche in questa occasione, Cecchi sblocca il risultato dopo meno di 2 minuti, segnando su azione personale (min.1.22, 1 a 0).

Gli altri goal, tripletta di Carboncini, con due goal su azione personale, e uno su assist di Mattia Rocco, che segnerà anche il 5° goal su azione personale, siglando così il classico goal dell’esordiente.

Empoli 13, Panthers Velletri 2

5 Goal di Carboncini, 3 di Scudier, 3 di Sindici, 1 di Rocco, e 1,di Rodio (super festeggiato, e portato in trionfo, per il suo primo goal su azione personale), hanno determinato questa vittoria sul Velletri, che comunque non ha mai mollato.

Infatti, i laziali hanno saputo sfruttare i cali di tensione dei Biancocelesti, riuscendo così ad infilare per ben 2 volte la gabbia di Taddei, con i bravi Tranquilli, e Tamburri.

Bello il terzo tempo fra le due squadre amiche, con foto collettiva, e abbraccio fra i giocatori, a dimostrazione che nell’Hockey si può vincere o perdere, ma il rispetto e l’amicizia restano al primo posto.

Non ci sarà molto da attendere per capire, se l’Under 18 Biancoceleste si saprà ripetere, confermando la crescita mostrata a Forlì.

Ecco le prossime date:

Padova, Domenica primo Maggio, quando si tornerà ad affrontare Forlì, e la “Bestia nera” Real Torino, mentre

Sabato 7 Maggio, nell’ultima giornata, che si svolgerà ad Empoli, i nostri, affronteranno prima i Ghosts Padova, ed infine l’Invicta Modena.


CU122HL ris. class. under 18 24-25-04

Ma prima, i quarti di finale della Squadra Under 16, che si giocheranno a Legnaro andata al mattino, e ritorno al pomeriggio), contro Edera Trieste. , Sabato 30 Aprile.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









7 utenti In linea

google
Ricerca interna: