I FLYING DONKEYS UNDER 15 TORNANO DA ROANA CON UNA MEDAGLIA AL COLLO

Empoli, 27/05/2013

Un quarto posto che vale il ricordo di un bellissimo Weekend, per gli Under 15 Biancocelesti, che battendo Forlì nella prima gara delle fasi eliminatorie del Sabato, accedono alle semifinali, e finali della Domenica.

La cronaca dei due giorni di gara dei Flying Donkeys:

Sabato, ore 13.30, Empoli-Forlì, pista di Mezzaselva


I ragazzi di coach Carboncini accusano un po’ l’emozione dell’esordio, nella prima gara del Sabato, contro Forlì, che nella mattina ha giocato la prima partita.

Trainata da Matteo Carboncini, però, la squadra si riprende velocemente, e con un goal del Capitano, finisce in vantaggio per 1 a 0, il primo tempo. Nel secondo tempo, il Capitano raddoppia, mettendo un’ipoteca sulla vittoria. Piccolo brivido, quando sul finire della partita, il Forlì accorcia le distanze con Bernabei, ma Empoli reagisce bene, mancando di poco il terzo goal prima della sirena finale (2 a 1). E’ festa, per la certezza dell’accesso alle semifinali, e dall’incontro successivo si saprà, se come seconda, o come prima del raggruppamento.

Sabato, ore 17.00, Pista di Roana, Treviso-Empoli


Si scende dal Pullman sotto una nevicata fittissima, la temperatura dentro l’impianto non supera i 5 gradi centigradi.

L’incontro inizia con un grande equilibrio, con varie occasioni da ambo le parti. Il Treviso va in vantaggio al min.7.59, con il suo bomber Sica, che ha un tiro micidiale per la sua categoria. Capitan Carboncini semina più volte il panico fra le linee avversarie, senza però riuscire a trovare il pareggio, anche perchè spesso è troppo solo davanti alla porta avversaria.

I biancocelesti non sfruttano due minuti di superiorità numerica, con in panca puniti Florian.

Bravissimo il portiere Biancoceleste Francesco Taddei, che protegge bene la gabbia. Finale del primo tempo sull 1 a 0, partita ancora aperta.

Pochi minuti, e il Treviso Raddoppia con Zorzo (Min. 15.15, 2 a 0).

I Flying Donkeys resistono a due minuti di penalità, con in panca puniti Amato, a causa di un errore di cambio, con un uomo in più in campo.

Peccato, che al min. 22.47, il solito Sica beffi Taddei, con uno dei suoi tiri micidiali da lontano. Risultato finale 3 a 0 per Treviso.

Treviso affronterà in semifinale la seconda dell’altro raggruppamento, Gorizia, mentre Empoli se la vedrà con la candidata al titolo, Real Torino


Domenica, ore 8.00 Pista di Roana, Real Torino- Empoli


Pista letteralmente congelata, i ragazzi di coach Carboncini si sono alzati alle 6 del mattino, ma lo stesso vale per il Real, che però sembra essersi svegliato meglio, e va in vantaggio dopo un solo minuto, con Tonello.

I Flying Donkeys cercano di reagire, e attaccano, ma non riescono a superare il portiere del Real, la brava Biondi Elisa.

Anche Francesco Taddei, è bravo davanti alla gabbia Biancoceleste, ma si deve arrendere al min. 7.28, su una deviazione micidiale di Soranzio, sul tiro di Tonello.

Il primo tempo termina sul 2 a 0, risultato che sembra tutt’altro che irrecuperabile.

Buona partenza per i Biancocelesti, nel secondo tempo, che però non concretizzano, mentre il Real prende il largo con Tonello (doppietta per lui), Bera, e Biondi Luca.

matteo marconi in contropiede

Coach Carboncini fa riposare un po’ Matteo, e trovano spazio anche i più giovani del grupopo Under 13 Biancoceleste, che nonostante il divario di età e statura, mostrano un ottimo gioco, e riescono a far circolare ottimamente il disco. Il risultato finale di 5 a 0 contro i Pluricampioni di Italia, è più che dignitoso, anche se i Biancocelesti, in altre occasioni, hanno mostrato di saper fare meglio. Pochi secondi prima della sirena finale, Matteo Rodio, in contropiede, manca di pochissimo il clamoroso goal della bandiera.

Bravissimo comunque, Matteo, che spesso ha degli spunti sorprendenti.

Il Real Torino si giocherà la Finale per il primo e secondo posto col Treviso, mentre l’Empoli affronterà il Gorizia per il terzo e quarto posto.


Domenica, ore 14.00, Pista di Roana, finale per il 3°-4° posto, Gorizia-Empoli.



Fuori, si è affacciato un tiepido sole, ma all’interno dell’impianto di Roana, la temperatura è ancora da cappotto invernale.

Nel giro di meno di 4 minuti, il Gorizia è in vantaggio per 2 a 0, con goal di Grandene, e Kosmak.

Provano il tiro Guido Francalanci, e Giorgio Cecchi, e in avanti Edoardo Pratesi e Sergio Amato si rendono pericolosi, senza però riuscire a concretizzare.

Il Gorizia sembra tutt’altro che irresistibile, ma i Flying Donkeys non riescono a carburare bene, Capitan Carboncini sembra un po’ stanco, o demotivato, e il coach è costretto a fermarlo più volte.

Bravo Francesco Taddei, che difende bene la sua gabbia, aiutato da Leopardi, e Giacomo Baldi, che per opporsi a un tiro avversario viene colpito dal disco dolorosamente all’interno coscia. Un po’ di ghiaccio, e di nuovo in campo.

Hanno modo di mettersi in evidenza Michi, Giffoni, Petralli, e Lauriola, che dimostrano una ottima padronanza del disco, e anche se il divario fisico di questi Under 13, con gli Under 15 di Gorizia è davvero grande, quando riescono a far circolare il disco, anche i giocatori Friulani devono correre per conquistarlo.

Il primo tempo termina con il Gorizia in vantaggio di 2 goal.

Nella ripresa, i Flying Donkeys provano a rifarsi in avanti, ma nemmeno i tiri da lontano di Francalanci e Cecchi riescono a violare a gabbia dei Piemontesi, e i Biancocelesti vengono puniti con altri 2 goal di Grendene (tripletta per lui).

Nonostante altri 2 goal, segnati da Monteleone (per un totale di 4 a 0 nel secondo tempo), i Biancocelesti non si arrendono, ed è il più piccolo della compagine Biancoceleste, Matteo Marconi, a dare spettacolo.

Senza paura, si lancia su ogni disco, non importa se in difesa o in attacco, cade, si rialza, e si ributta nella mischia.

Proprio sul finire del secondo tempo, Marconi conquista il disco, e si invola in contropiede, mentre lo segue sul lato opposto Matteo Rodio, che riceve un assist perfetto, ma il portiere Friulano Colella, chiude sul primo palo, negando a Rodio la soddisfazione del goal della bandiera.

La finale per il Primo e Secondo posto, vede di fronte Real Torino e Treviso, e dopo una partita molto combattuta, il Torino si aggiudica il titolo Italiano Under 15.

Nel fine settimana delle finali, era in ritiro anche la Nazionale italiana di Hockey, e i ragazzi di coach Carboncini, nelle pause si sono soffermati a seguire gli allenamenti della squadra allenata dal CT Rela.

Tra i portieri, era convocato anche il goalie della prima squadra Biancoceleste, Federico Buschi, motivo di orgoglio per la Società Empoli, e per i ragazzi.

La fortuna ha voluto, che il gruppo giovanile dei Flying Donkeys soggiornasse nello stesso albergo della Nazionale, e il Sabato Sera, a cena, ha avuto luogo un momento molto carino: Tutti i giocatori della Nazionale hanno messo il loro autografo su una maglia dei Flying Donkeys, e hanno voluto salutare i giovanissimi Biancocelesti.

Chissà, se fra un po’ di anni, qualcuno di questi ragazzi non riesca a seguire le orme dei loro beniamini della Nazionale.

In conclusione, un bel fine settimana, ricco di soddisfazioni, ma con la consapevolezza che si può continuare a crescere, e fare ancora meglio.

Tutti i risultati delle finali giovanili su:

http://fihpjunior.leaguerepublic.com/l/league/487290935.html

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









5 utenti In linea

google
Ricerca interna: