Al PalAramini arriva la Polisp. Molinese, Capolista della serie “B”

EMPOLI, 12.12.08 – Ci vorrà il miglior Hockey Empoli domenica prossima. Al Palaramini sarà di scena infatti la Polisportiva Molinese, l’avversario più tecnico e difficile del girone.Non a caso i pisani sono attualmente In testa alla classifica a bottino pieno, con 4 partite vinte su altrettante giocate (in casa contro S. Benedetto, Arezzo e Velletri; fuori casa contro Genzano).

Domenica ci vorrà perciò il massimo dell’impegno da parte di tutti i Flying Donkeys, consci di non trovarsi di fronte la stessa compagine battuta sonoramente (11-2) nella semifinale del 2° Memorial “Alessio Del Marco” disputato un mese fa a Forte dei Marmi, sia perché la sera prima la Molinese aveva esordito in campionato contro i Pattinatori Sambenedettesi (8-4) sia per la diversa posta in palio (qui in gioco c’è la leadership del girone). “Sarà fondamentale, per il prosieguo del nostro campionato – sottolinea il direttore sportivo Paolo Errico – incamerare i tre punti in attesa del recupero della gara contro i Lions di Arezzo che ci consentirà di tornare in pari, per numero di partite giocate, con le altre rivali del girone”. Ma non è questa l’unica dichiarazione a caricare la vigilia del big match di domenica prossima. “Dopo 2 vittorie consecutive, gol, tante certezze e qualche dubbio – rincara la dose un altro dirigente empolese, Marco Buschi – siamo arrivati al dunque, alla prova del nove. Affrontiamo una squadra tosta, forte e rognosa, che ci ha fatto quasi sempre soffrire e che non si dà mai per vinta, una squadra che, anche quando pensi di avercela fatta a batterla, con i guizzi dei suoi talenti ti colpisce a morte”. L’anno scorso, in serie B, i ragazzi di Carboncini persero, nel girone d’andata, per 4-2 a Molina di Quosa, mentre nel match di ritorno pareggiarono in casa 4-4, con un gol annullato a capitan Errico nell’ultimo minuto di gioco. Un fischio arbitrale che spazzò via le residue speranze dei Ciuchi volanti di accedere ai play off e, quindi, di continuare a sognare la promozione in A2. “Sarebbe troppo facile – ammette Buschi – recriminare per quel gol e contestare la decisione dell’arbitro. In realtà sarebbe solo un modo per non prendere atto che, probabilmente, non eravamo ancora maturi per quel risultato, pur meritandolo in quella specifica occasione. Quest’anno, per fortuna, è tutta un’altra storia: siamo cresciuti, non solo tecnicamente, divenendo anche più consapevoli dei nostri mezzi e punti di forza, e la partita con la Molinese è una grossa opportunità per dimostrarlo, prima di tutto a noi stessi. L’importante domenica sarà crederci fino in fondo ed essere disposti a sacrificarsi in ogni momento della partita”. “Se i nostri ragazzi – conclude il diesse empolese – riusciranno a mettere in pratica quanto imparato negli ultimi anni, domenica ad Empoli ci sarà da divertirsi e da vedere hockey ad altissimi livelli vista l’ottima qualità che sanno offrire i nostri avversari di turno”. Dirigerà l’incontro il sig. Turetta con inizio delle ostilità alle 17.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









7 utenti In linea

google
Ricerca interna: