EMPOLI-AREZZO 1 A 3

CONTRO IL “NUOVO” AREZZO DEGLI SLOVENI, NON SONO BASTATI LA GRANDE VOLONTA’ E L’IMPEGNO DEI FLYING DONKEYS

Ci credevano, i ciuchini Empolesi:

Nonostante i fratelli Nahtigal, e il nuovo portiere dei Lions, il Cortinese Valle Da Rin, se la potevano giocare.

Sono entrati in campo con la giusta grinta e decisione, tenendo subito il ritmo alto, e mettendo in difficoltà le due linee dei Lions.

L’Empoli ha in mano il gioco , con rapidi cambi di linea, e gestisce bene, anche se non riesce ad essere efficace in fase conclusiva.

Un ottimo Buschi neutralizza i tiri precisi e potenti di Stefan e Rok Nahtigal, e dopo 5 minuti e 19 secondi una irresistibile azione della prima linea libera Sani davanti a Valle Da Rin, che nulla può contro l’1-2 micidiale degli attaccanti Biancocelesti.

E’ 1 a 0 per l’Empoli, sotto il tripudio del pubblico abbarbicato lungo le balaustre.

Poco dopo il primo goal, i Flying Donkeys hanno un’occasione d’oro per trovare il raddoppio, grazie a una penalità al Giallonero Belnava, ma dal primo Power Play, si capisce bene, che manca la concretezza sotto porta, e i due minuti di superiorità numerica sfumano senza colpo ferire.

Al min. 14,31 è il Biancoceleste Milcik a sedere in panca puniti, ma il portiere Buschi, ben coadiuvato dai difensori Empolesi, resiste ai tiri potenti e precisi di Rok, e alle furbizie di Stefan Nahtigal.

Gli arbitri non regalano niente ai Flying Donkeys, prima Branzanti, poi Sani vengono bloccati in balaustra senza tanti complimenti, ma nulla succede, mentre prima Saettoni, e dopo Pazzaglia, vengono puniti con due minuti di penalità, e anche se i Gialloneri non riescono ad approfittarne, grazie ancora ad un Buschi in giornata di grazia, i Penalty Killing rompono il ritmo ai Biancocelesti, e danno l’opportunità agli Aretini di far passare il tempo senza stancarsi troppo.

Il secondo tempo inizia con i Flying Donkeys ancora in inferiorità numerica per qualche secondo, ma sempre in vantaggio per 1 a 0, ma al min.36,21 viene fischiata un’altra penalità, stavolta a Capitan Branzanti, per un presunto fallo di ostruzione, che poteva starci, ma che l’Empoli aveva subìto in modo quasi identico in più occasioni, senza che però venissero puniti..

Tant’è, Power Play per i Lions.

Stavolta Stefan Nahtigal non si lascia sfuggire l’occasione, e pareggia per i Lions (min 37,57, 1 a 1).

I Flying Donkeys accusano il colpo, e comincia ad affiorare anche un po’ di stanchezza, e al min.40,22 arriva il goal del vantaggio Aretino, con Bini che si invola grazie a un contropiede innescato da Nahtigal (che da giocatore esperto e scaltro, annusa il momento di affanno Biancoceleste e alza il ritmo), e beffa Buschi con un tiro che sembra quasi lisciato, e passa quasi al rallentatore sotto al gambale dell’incolpevole Buschi (1 a 2).

I Biancocelesti non demordono, e continuano a costruire, ma manca ancora la lucidità davanti al portiere Valle Da Rin, che ha gioco facile a difendere la gabbia Aretina.

Al min. 41,39, è ancora Bini a beffare Buschi, con un’azione simile alla precedente (1 a 3, doppietta per lui).

La scarsa capacità di finalizzare dei Flying Donkeys si fa ancora più evidente negli ultimi minuti di gioco, non essendo i Biancocelesti capaci di sfruttare altre due superiorità numeriche (Belnava, min.42,49), e l’ultimo mezzo minuto di gioco (giocato anche senza portiere, in 5 contro 3), con Rok Nahtigal in panca puniti.

Adesso la salvezza diventa un obiettivo difficile (anche se non impossibile), sarà necessario fare almeno 3 punti, e aspettare….cosa fanno gli altri.

Prossimo appuntamento Sabato 17 marzo a Monleale, contro lo Sportleale, al momento terzo in classifica, in piena lotta per i Playoff Scudetto;

Un’altra partita da giocare al meglio per arrivare all’ultima partita di Campionato, in casa contro Cittadella….

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









10 utenti In linea

google
Ricerca interna: