I FLYING DONKEYS A ROMA PERDONO IL PRIMO SCONTRO SALVEZZA

DOPO UN INIZIO PARTITA DA INCORNICIARE CONTRO LATINA, VINCE LA GRINTA DEI LAZIALI.

BENE INVECE GLI UNDER 13, CHE DOPO LA QUARTA VITTORIA CONSECUTIVA,ORMAI SONO VICINI

ALLA QUALIFICAZIONE MATEMATICA ALLE SEMIFINALI NAZIONALI

Empoli, 29/02/2012

Sconfitta doppiamente amara, per i Flying Donkeys.

Non solo, perché lascia i Biancocelesti all’ultimo posto in classifica, ma soprattutto per come è maturata.

Nonostante l’assenza di Coach Carboncini (sostituito da Branzanti nelle vesti di allenatore in campo) per gravi problemi familiari, e di Alessio Sani momentaneamente all’estero, la squadra è entrata in campo decisa, e ben motivata.

Anche Latina è scesa in campo con la massima grinta, e la partita si è dimostrata subito intensa e veloce, con repentini rovesciamenti di fronte.

I Biancocelesti seguono le istruzioni lasciate dal coach all’ultimo briefing, del Venerdì, e giocano attenti, cercando di sfruttare gli errori degli avversari.

Ci riescono molto bene, i Flying Donkeys sembrano una spanna sopra ai Laziali, e in poco più di 5 minuti si portano in vantaggio per 3 a 0, con tre goal uno più bello dell’altro.

E’ la coppia di attacco Bellè-Zazzaron a fare la differenza, con un paio di azioni in contropiede micidiali, (min. 1,48 Bellè, 0 a 1, e min.4,12 Zazzaron 0 a 2), che lasciano di stucco i Laziali.

Al min.05,25, è invece Milcik a battere Pieralli, sfruttando con un tiro ravvicinato, un assist perfetto del giovanissimo Giorgetta.

Il Mammuth Latina, sotto di tre goal in pochi minuti di gioco, chiama time-out, e qui c’è la prima svolta della partita.

Coach Peris chiama alla reazione d’orgoglio i suoi, mentre Branzanti esorta i Biancocelesti a gestire l’inaspettato, e largo vantaggio, ma qualcosa nei Biancocelesti smette di funzionare .

Latina si fa sempre più pericolosa, e l’Empoli non ha più il mordente dei primi minuti, anche se Buschi ci mette una pezza, ma al min.11,24, il portiere Toscano deve capitolare, e i Mammuth segnano l’1 a 3 con Jason Trinetti (min.11,29), rientrando in partita.

Al min. 14.57 , Empoli in inferiorità per una penalità a Pazzaglia, e al min.15.50 i Laziali sfruttano il power play con Santilli (2 a 3).

Al min. 16,21, doppia penalità, a Massimi e Pazzaglia, e poco dopo, (min. 16,34, subisce penalità anche Bellè.

I Mammuth sfruttano la superiorità numerica, pareggiando con Trinetti (min.17.14, 3 a 3).

Coach Branzanti chiama Time-out per scuotere i suoi, ma qualcosa non funziona più, e al min.20,52, Panella porta in vantaggio i Mammuth.

Al min.21,21, penalità a Massimi, e i Flying Donkeys sfruttano il Power Play, riportandosi in parità col secondo goal personale di Bellè (4 a 4).

Il secondo tempo inizia con Latina all’arrembaggio, poco più di mezzo minuto, ed è di nuovo in vantaggio (25,38, Cocino, 5 a 4), e con l’Empoli che non dà segno di reazione, al min.33,57, Latina allunga con Zacchi (6 a 4), al minuto 35,13 doppia penalità a Sommavilla, e Bellè (fallo del primo, e inutile reazione del secondo), e al min 36,08 Trinetti porta a 3 le lunghezze sui Donkeys (36,08, 7 a 4).

Il Biancoceleste Zazzaron, tra i pochi che non si sono arresi fino alla fine, fra le fila dei Biancocelesti, riaccorcia le distanze (min.37,20, 7 a 5, doppietta per lui), ma Trinetti, in giornata di grazia, segna l’8 a 5 per i Mammuth.

C’è ancora un’opportunità per i Flying Donkeys, quando al min.40,25 si trova in vantaggio numerico per la seconda penalità a Sommavilla, ma i Toscani non sfruttano il Power play.

Girandola di penalità negli ultimi minuti, al min.48.00, terza penalità a Bellè (2+10), e durante il Power Play Laziale siede in panca puniti anche Milcik, (min.48,30) ma il 4 contro due dei Mammuth finisce dopo 9 secondi, per la seconda penalità a Panella.

L’ultimo a sedere in panca puniti è Branzanti (min. 49,18), ma il risultato rimane invariato, e le due squadre, al fischio finale possono stringersi la mano sportivamente.

Complimenti al Latina, che ci ha creduto anche sullo 0 a 3, anche se i Flying Donkeys avranno molto da riflettere, per cercare di capire cosa fare per trovare la costanza necessaria per portare in fondo i risultati, visto che le qualità ci sono, e in ogni partita vengono messe in mostra, affiancate però, da troppe incertezze, che condizionano il risultato finale.

Restano quattro partite da giocare, la prima Domenica 4 Aprile a Vicenza, contro una delle squadre in lotta per i Playoff, i Diavoli Vicenza.

E’ una partita che servirà per prepararsi al meglio contro i due ultimi scontri decisivi per la salvezza, prima contro Arezzo (Sabato 10 Marzo), poi un’altra trasferta difficile, a Monleale, e l’ultima partita in casa,  contro Cittadella.

UNDER 13:

Continua la serie positiva della categoria agonistica più giovane in forza tra i Flying Donkeys, anche se stavolta, la vittoria è arrivata a tavolino.

Purtroppo, ai pari età di Latina è mancato il numero minimo per presentarsi in campo a Empoli, Sabato 26 Febbraio, e di conseguenza l’arbitro non ha che potuto annullare l’incontro, dando la vittoria a tavolino ai Biancocelesti, per 5 a 0.

I giovanissimi Biancocelesti, hanno avuto modo lo stesso di divertirsi in campo, giocando fra di loro, con Coach Carboncini che ha improvvisato due squadre equilibrate, per poter dare spettacolo davanti ai parenti e tifosi, comunque presenti.

I nostri Under 13, torneranno alla partita “vera” Sabato 10 Marzo, in occasione del grande pomeriggio su rotelle del Pala Aramini, quando i Flying Donkeys ospiteranno i Lions Arezzo, piccini e….grandi, visto che gli Under 13 giocheranno alle 16,00, e i Senior della A1 alle 19,00, con come piacevole intermezzo un’esibizione del settore Pattinaggio Artistico dei Flying Donkeys, e dei piccolissimi del Mini-Hockey.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









7 utenti In linea

google
Ricerca interna: