I FLYING DONKEYS CI CREDONO, MA PADOVA NON CI STA.

NONOSTANTE L’ASSENZA PER INFORTUNIO DEL PORTIERE BUSCHI, L’EMPOLIHOCKEY CI PROVA, MA VIENE STESO DA UN CAPITAN FRIGO IN GRANDE SPOLVERO.

I Biancocelesti, davanti al loro pubblico, partono convinti di poter fare una bella prestazione.
Le due squadre danno vita a una bella partita, e i Toscani si avvicinano spesso alla porta difesa da Riva.
Il primo gol viene proprio da una bella azione della seconda linea, con Milcik, che da dietro porta offre un assist perfetto a Capitan Errico, che infila il disco nel sette, beffando il goalie dei Ghosts (1 a 0, min.5,18), sotto il tripudio dei tifosi Toscani.
La reazione dei Veneti è immediata, e guidati dai due giocatori più esperti, Capitan Frigo e Sommadossi, cercano il pareggio, che puntualmente avviene poco più di un minuto dopo, proprio con Sommadossi (1 a1, min.06,28).
Al min. 11,28, penalità a Ustignani, ma la linea Power Play dei Flying Donkeys  non riesce ad approfittare dei due minuti di superiorità numerica.
Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto, e al min. 22,04 gli arbitri decretano una penalità contemporanea a Bellè e Ustignani, ma il risultato non cambia.
Intorno al 15° minuto, il giovane Ghost Bortoluzzi ha la peggio in uno scontro col roccioso Milcik, e deve ricorrere alle cure del pronto soccorso con alcuni punti di sutura. Gli arbitri, giudicano involontario lo scontro, ma la partita deve essere sospesa per alcuni minuti perchè l’Ambulanza deve trasportare il giocatore al pronto soccorso. La partita potrà proseguir poco dopo, grazie alla presenza di un medico tra gli spettatori, che può sostituire gli infermieri.

Il secondo tempo prosegue sulla falsariga del primo, con i Ghosts che attendono l’errore dei Flying Donkeys per colpire in contropiede. Al min.31,04, Zazzaron pattinando indietro fa uno sgambetto involontario ad un avversario, e subisce penalità. Il power Play Patavino non perdona, con un perentorio slap di Capitan Frigo (1 a 2, min.32,39).
Al min. 34,02 subisce una penalità anche il giovanissimo Giorgetta, decisione molto contestata dal pubblico, e i Ghosts concretizzano quasi allo scadere dei 2 minuti con Ustignani (1 a 3, min. 34,51).
I Flying Donkeys hanno una reazione d’orgoglio , e continuano a pressare, con capitan Errico che al min. 37,35, grazie a un recupero del disco con partenza in contropiede, guadagna una penalità a favore, subendo un fallo da Sommadossi, e stavolta il Power Play Biancocelste è efficace, con Branzanti (min. 39,09, 2 a 3).
Al min. 39,55, col secondo gol personale, Frigo riporta in vantaggio di due lunghezze i Ghosts (2 a 4), ripetendosi poco dopo, grazie ad un errore della difesa Biancoceleste (min.40,24, 2 a 5), per chiudere il conto dei suoi gol personali (ben 4), al min.42,11 ( 2 a 6).
La prima linea Biancoceleste, anche se ormai il divario è netto, riesce a costruire una bella azione, che permette a Sani di accorciare (min. 40,31, 3 a 6), ma subito dopo, un’altra decisione arbitrale scatena le proteste del pubblico, con Viti che subisce una penalità di 2 min.
I Ghosts non sprecano l’occasione, portando a 7 il totale delle reti (Sommadossi, 3 a 7, min.45,57).
I Donkeys giocano in superiorità numerica l’ultimo minuto, per una penalità a Zaccaria (min.49,04), ma il punteggio non cambia.
Un risultato finale  anche troppo pesante per i Flying Donkeys, anche se la sconfitta, come al solito nasce più dalle imprecisioni, che dalla mancanza del primo portiere.
Anzi, possiamo sottolineare che Armeni è stato un degno sostituto del giovane Buschi, che presto recupererà da un fastidioso infortunio a una mano.

Gli altri risultati dell’A1:

Vicenza-Latina 12 a 1, Monleale-Asiago 2 a 2, Arezzo Milano 1 a 15.

Hanno riposato Trieste e Cittadella.

La classifica: Trieste 30, Vicenza e Monleale 23, Milano e Asiago 20, Padova 14, Cittadella 12, Empoli 6, Latina e Arezzo 3.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









9 utenti In linea

google
Ricerca interna: