HOCKEY EMPOLI MATEMATICAMENTE PROMOSSA IN A1!!!

GALLERIA FOTOGRAFICA

Empoli 13/02/2011.
EMPOLI ANCORA VINCENTE IN SERIE A1 CON 6 GIORNATE DI ANTICIPO
Con un primo tempo strepitoso contro i Lions Arezzo, (parziale di 6 a 0 a favore), i Flying Donkeys, anche grazie alla sconfitta casalinga della Libertas Forlì, con 6 giornate di anticipo, raggiungono matematicamente la promozione.
Coach Carboncini sembra essere riuscito a quadrare il cerchio, inserendo in terza linea Capitan Errico, e un difensore esperto e affidabile come Alberto Viti, potendosi permettere in questo modo di
far girare tre linee senza interruzione, per mantenere un ritmo elevato senza intervalli.
Subito in difficoltà i Lions che sotto la pressione delle linee Biancocelesti, sono costretti a difendersi.
La prima e la seconda linea Empolese sfiorano il gol, ma è proprio un difensore della terza, Alberto Viti,a sbloccare il risultato, cogliendo al volo un assist di Capitan Errico. (min. 9.02, 0 a 1).
Al min. 13.17 l’arbitro vede un fallo di Tamiazzo, ed Empoli trova il raddoppio in Power Play, con un bello slap di Pazzaglia che beffa il portiere giallonero Serena Boschi (min.13.36), 0 a2.
Poco più di un minuto e, Pazzaglia tenta un altro dei suoi tiri potenti dalla distanza, triplicando il vantaggio, e ottenendo la sua personale doppietta (0 a 3, min. 14.48).
Passa ancora un minuto, ed è di nuovo la terza linea a farsi vedere, con Sadocchi che copre in difesa, Viti e Onorato che impegnano due avversari, e capitan Errico che salta in slalom gli altri due, mettendo il disco in rete, per il 0 a 4 (min.15.10).
Dal min. 16.28, due gol di fila su Power Play per i Biancocelesti, entrambi concretizzati da Saettoni (min.17.28, punito ancora Tamiazzo, e min 23.05 con in punizione Gallorini, 0 a 6).
Il finale del primo tempo vede però in punizione il Biancoceleste Toccafondi,(min.23.24), così come i primi 24 secondi del secondo tempo, senza però che il risultato cambi.
La partita è tutt’altro che cattiva, ma l’arbitraggio è piuttosto severo, e ne fa le spese nel secondo tempo anche Schiti, che siede in panca puniti al min.26.48.
Lo special team biancoceleste colpisce ancora, con Sani (min.27.33 0 a 7).
Il largo vantaggio porta i Flying Donkeys ad un leggero calo di tensione, e subito i Lions iniziano ad affacciarsi nell’area dei Biancocelesti.
Al min 28.38 riceve una penalità Capitan Errico per un fallo in attacco, e Buschi è costretto a difendere la gabbia sul Power Play avversario, ma il primo gol Giallonero arriva in parità numerica, con Capitan Patriarchi (min.34.59 1 a 7).
Al min. 39.34 viene punito Sadocchi, e ancora la linea Penalty Killing biancoceleste resiste, anche se il raddoppio dei Lions arriva pochi secondi dopo il rientro del giocatore, con un bel tiro di Schiti (2 a 7, min.41.41).
I biancocelseti non riescono a ritrovare il ritmo del primo tempo, e gli aretini hanno modo di rendersi ancora pericolosi.
Al min.42.24 seconda penalità per Toccafondi, Empoli difende bene, ma i Lions non mollano, e al min.44.37 è Gallorini a segnare il terzo gol per il team Aretino.
Al min. 47.09 per i Gialloneri viene punito Domenicali , ed è ancora Sani a concretizzare il Power Play (min. 47.37, doppietta anche per lui), per il definitivo 8 a 3 a favore dei Flying Donkeys.
Da rimarcare ancora una volta l’ottima prestazione davanti alla gabbia di Buschi, e l’esordio in trasferta negli ultimi minuti di gioco di Luca Corti, senza subire gol.
La dodicesima vittoria consecutiva dei Flying Donkeys Empoli, in concomitanza con l’inaspettata sconfitta casalinga del Forlì contro i Draghi Torino, fa sì che la squadra Biancoceleste si è guadagnata la matematica promozione in serie A1, con grande soddisfazione di Coach Carboncini, e dei suoi giocatori, che con l’umiltà e il lavoro hanno costruito fin’ora un Campionato memorabile.
Adesso possiamo festeggiare, non scordandoci però, che l’impegno della prossima stagione sarà proibitivo, per Società (economicamente e organizzativamente), e per la squadra, che  deve continuare a crescere, per poter affrontare a testa alta un Campionato ai massimi livelli, contro i migliori giocatori professionisti italiani, e i numerosi stranieri di altissimo livello che calcano le piste della massima categoria.
Il lavoro non è finito per nessuno, anche se è lecito anche pensare a esultare, e compiacersi per il grande risultato ottenuto.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









5 utenti In linea

google
Ricerca interna: