LA CAPOLISTA CITTADELLA CADE (5-3) AD EMPOLI

Referto Gara // Classifica serie A2 – 2009/2010 //  Prossima Gara //

20091220_202723_67

Gallery Empoli vs Cittadella

EMPOLI, 22.12.09 – Modo migliore per chiudere l’anno non poteva esserci.
L’Hockey Empoli (13 punti) doma in casa la capolista Cittadella (16) e, al rientro dalle festività natalizie, battendo tra le mura amiche del PalAramini lo Skating Massa (3), affiancherebbe i veneti in classifica.
Un successo impreziosito dall’eccellente prova di carattere dei biancazzurri che hanno reagito con grandissima personalità al gol a freddo subito in avvio di partita alla 1ª azione, a dimostrazione della grande pericolosità del Cittadella pur privo di 2 pedine importanti come l’ex Asiago Pertile e l’esperto Bortolussi.
Ottima la
direzione di gara del sig. Colcuc.

1° tempo (3-2). Empoli entra in pista troppo molle, quasi spaesato, e viene subito punito da Valente che, dopo appena 9”, si beve tutta la difesa avversaria e infila l’incolpevole Buschi all’incrocio (0-1). Pubblico di casa ammutolito che deve assistere ad un ottimo intervento del proprio goalie al 2’02”, con un Cittadella sempre molto pericoloso anche sulle ali dell’entusiasmo per il vantaggio immediato.
I Ciuchi riescono però a prendere gradualmente fiducia; si mettono così in mostra prima Corti (2’21”), poi Sani A. sulla fascia (3’13”, con un compagno che manca la deviazione vincente sotto porta) e infine Branzanti che impegna severamente il portiere avversario al 4’01”, con il direttore di gara che decreta un powerplay per i biancazzurri per un precedente fallo subito da Sani A.; superiorità numerica prontamente sfruttata da Pazzaglia che al 4’11” porta in parità i suoi (1-1) nel tripudio generale.
Corti si fa infilare da Tombolan, bravo Buschi a metterci una pezza; sul capovolgimento di fronte doppio salvataggio del goalie rossonero su tiri dalla distanza dei locali. Al 5’43” altro powerplay a favore dei padroni di casa: ci provano a ripetizione Branzanti, Pazzaglia e Sani S., ed è proprio il 1°, con un tiro centrale, a veder premiato al 6’56” l’assedio empolese (2-1). Flying Donkeys mai così incisivi in questo avvio di stagione nelle superiorità numeriche e quanto mai spettacolari come in occasione della prodezza del talentuoso Beduini C..
All’8’25” penalità ai danni di Ganzbacher (a finire sulla panca puniti è Strazzabosco), ma stavolta i tentativi di Sani A. (doppia conclusione di poco a lato e un tiro parato a porta quasi sguarnita) e compagni non sortiscono alcun risultato. Al 12’ sembra di assistere ad un film già visto più volte nelle ultime uscite caratterizzate dalla troppa imprecisione dei Ciuchi: un errato passaggio di Toccafondi, con l’Empoli sbilanciato in avanti, crea infatti una situazione di 2 contro 1 per i veneti che solo un grande Buschi riesce a risolvere senza che il risultato cambi.
Dopo un tiro poco sopra la traversa di Errico (12’49”) e uno parato di Branzanti (12’56”), è il Cittadella a rendersi particolarmente pericoloso sfiorando il pari (palo di Zulian al 13’47”). Gol sfiorato, gol subito: grande assist di Beduini C. e Sani A. non può assolutamente fallire l’appuntamento col 3-1 al 14’22”. I locali per poco non si portano addirittura sul 4-1 con Toccafondi che, su un rimpallo favorevole, sbaglia un gol clamoroso (14’56”) per poi colpire una sfortunatissima traversa. La partita si fa più dura ed iniziano a fioccare le penalità; ne fanno le spese al 15’23” Zulian, al 17’03” capitan Errico e al 17’24” Toccafondi che, nell’occasione, si infortuna al ginocchio. Risultato: Cittadella in 4 contro 2, ma incapace di andare in rete grazie all’incredibile difesa attuata da Branzanti e Viti A. e alle ottime parate di saracinesca Buschi.
Batosta psicologica, in teoria, per i veneti che invece riescono ad accorciare le distanze appena ristabilita la parità numerica, col disco scagliato da Mazzocca che passa in mezzo ai gambali del coperto goalie di Casa (3-2 al 19’32”).

2° tempo (2-1). Pronto riscatto ad inizio ripresa dei locali che, al termine di una splendida azione, liberano Sani A. davanti a Ganzbacher, ottimo il dribbling e la prontezza di riflessi del caparbio attaccante di casa (doppietta per lui) quando sembrava oramai aver perso il controllo del disco (4-2 al 20’37”).
Nel momento di massima pressione biancazzurra Pazzaglia, dopo un gran recupero difensivo, colpisce il palo (21’38”), mentre al 24’15”, allo scadere di un power play mal gestito (atleti mai in posizione), Toccafondi vede annullarsi il possibile 5-2 per la presenza di un compagno nell’area piccola di porta. Empoli continua a giocare con grande personalità, ma le ingenuità, dovuta all’inesperienza, son sempre dietro l’angolo come quando Corti, con penalità a favore già ravvisata da Colcuc e Buschi appositamente sostituito al volo da coach Carboncini, scaglia via il disco anziché provare a giocarlo senza farlo intercettare dagli avversari. Al 26’26” gran triangolo tra Branzanti e Sani A., sventa tutto l’attentissimo Ganzbacher (altra superiorità numerica non sfruttata).
Da segnalare poi due splendide azioni coast to coast di Toccafondi (28’05” ) e Viti A. (29’01”) e un bel tentativo di Pazzaglia al 29’13”. Al 30’ ripetute cariche non ravvisate ai danni di Buschi che resiste e salva il doppio vantaggio. Al 31’37” ancora Beduini C. in evidenza (impressionante la sua crescita negli ultimi mesi in termini di personalità), mentre capitan Errico non riesce ad alzare il disco da 2 passi.
Empoli controlla splendidamente il match, congelando spesso il disco, con Buschi sempre attento sulle folate offensive degli avversari. Al 33’34” arriva il meritato 5-2 con Toccafondi che ribadisce in rete dopo un autentico miracolo di Ganzbacher su tiro all’incrocio dalla distanza di Branzanti. Al 34’16” Viti A. finisce sulla panca puniti e Cittadella schiera subito anche il 5° uomo di movimento andando immediatamente in rete con un tiro centrale di Strazzabosco che Buschi non vede partire (5-3).
Gran contropiede di Beduini C., ma Errico non trova la deviazione vincente sotto porta. Al 37’15” il match sembra potersi riaprire (penalità contro Pazzaglia che commette fallo dopo aver perso la stecca), ma le parate eccezionali del goalie empolese e il palo (su tiro di capitan Lamonaca) negano il gol agli ospiti che provano invano a togliere il portiere negli ultimi secondi di gara. Il risultato però resta invariato fino alla sirena conclusiva per la gioia dei giocatori, dello staff tecnico-dirigenziale e del pubblico accorso al PalAramini.

Post gara. Grande soddisfazione in tutto l’ambiente biancazzurro a fine partita non solo per la vittoria di prestigio appena conseguita in pista contro la capolista, ma anche e soprattutto per la grande personalità dimostrata dai Ciuchi.
Certo, tutti concordi sui grandi margini di miglioramento ancora esistenti e su alcune gravi ingenuità commesse, compresa l’ennesima partenza ad handicap, ma questo valorizza ulteriormente l’impresa compiuta contro una squadra ben più blasonata ed esperta qual è il Cittadella.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









8 utenti In linea

google
Ricerca interna: