I FLYING DONKEYS SOFFRONO, MA VINCONO

Referto Gara // Classifica serie A2 – 2009/2010 //  Prossima Gara //

20091128_222244_267

Gallery Empoli-Catania

I FLYING DONKEYS INCIAMPANO, SI RIPRENDONO, E ALLA FINE CONSEGUONO LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA.

Carattere, e capacità di reazione, questa è la nota positiva che si può dedurre dalla partita dei Flying Donkeys di Domenica.
I Catania Flames, come previsto, sono arrivati decisi e motivati, mettendo in difficoltà i nostri., che hanno fatto davvero soffrire il numeroso pubblico di casa, che comunque non ha mai smesso
di sostenere i suoi beniamini, e meriterebbe di poter usufruire di una tribuna decente!
Ma veniamo alla cronaca da batticuore! I Flying Donkeys partono decisi, veloci, con azioni volanti, tanti tiri in porta (e fuori), e i Flames fanno quello che devono: Tengono le posizioni, e aspettano il momento per colpire in contropiede.

L’occasione giusta (in totale ne avranno avute 2 o3, contro le decine dei Biancocelesti), arriva al min.11,45, con Agozzino che recupera un disco su un errore dei nostri, e tutto solo si invola verso la porta per segnare l’1 a 0.

I Flying Donkeys non si scoraggiano, ma le loro azioni continuano ad essere infruttuose, un po’ per l’imprecisione, un po’ per la foga.Carboncini approfitta dell’intervallo per spronare e richiamare all’ordine i suoi, e la ripresa li vede più decisi, quattro passagi,e tiro in porta della prima linea, ma addosso al portiere. Sul contropiede il disastro, Simone Armeni para un tiro catanese, Valeria Guglielmino tutta libera, raccoglie il disco e tira nella parte alta della porta, col portiere ancora in terra.

E’ il gol dello 0 a2, (min.20,42), ma il pubblico empolese, seppur colpito al cuore, continua ad incitare i suoi.

Qui inizia la prova di carattere dei Biancocelesti, non smettono di attaccare, e il Catania inizia a dare qualche segnale di cedimento, il difensore catanese Musumeci è costretto al fallo (partita peraltro correttissima), e sul seguente Power Play, Pazzaglia segna il suo primo gol della stagione, su assist di Branzanti. ( 1 a 2, min.26,48).Il gol di Pazzaglia sblocca i nostri, che diventano un po’ più concreti, ed è Toccafondi a siglare il gol del pareggio, su assist di Sani, al min.27,06 (l’arbitro assegnerà il gol a Sani, come da referto). Ancora Toccafondi, al min 27,24, porta in vantaggio i Donkeys, che però iniziano di nuovo a carburare un po’ a vuoto, e subiscono uno spettacolare gol su contropiede, con Corti che in un estremo tentativo di salvataggio finisce in porta insieme al disco (Giuffrida, min.34,52), per il nuovo pareggio del Catania.

Di nuovo apprensione nel pubblico di Empoli, ma stavolta dura meno di due minuti, perchè sale in cattedra Branzanti, che su assist di Sani riporta in vantaggio i Biancocelesti.

Il Catania non ha più la forza di reagire, e sulle ali dell’entusiasmo i Flying Donkeys tornano a volare negli ultimi minuti, e al min. 38,47 è capitan Errico a chiudere il risultato, raccogliendo un disco rimbalzato sulla parata del portiere Catanese di un tiro di Sadocchi, e spedendolo in porta (5 a 3).

Non è mancato lo spettacolo, e nemmeno i brividi, e il Catania si è dimostrato un avversario degno di rispetto, che ha guadagnato alla fine l’applauso del pubblico empolese, per la tenacia, e la correttezza dimostrata in campo.

Coach Carboncini, a fine partita ha radunato la squadra, invitandola fare un esame collettivo di coscienza, e molto positivamente, i giocatori hanno saputo fare un’analisi molto approfondita dei propri errori.

I giovani Flying Donkeys stanno continuando il loro percorso di apprendimento nella categoria cadetta, e se questo può avvenire a suon di punti pesanti in classifica, è solo un fatto positivo!

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









4 utenti In linea

google
Ricerca interna: