PRESENTI OLTRE 90 PERSONE, TRA ATLETI, GENITORI E DIRIGENTI, ALLA CENA SOCIALE DI FINE STAGIONE

Foto dell’Evento ////  Luogo dell’Evento

20090604_202657_89.jpg

20090604_215415_134.jpg04/06/2009 – Nella splendida cornice dell’Agriturismo Montalbino, nel comune di Montespertoli, si è svolta la cena di fine Stagione della   Società Empoli Hockey flying Donkeys. Presenti oltre 20 bambini, tra Mini Hockey e under 13, accompagnati dai relativi genitori, e molti degli atleti della prima squadra, neo promossa in A2, alcuni ex atleti e sostenitori, e la dirigenza al completo, si è così festeggiata la conclusione di una magnifica stagione, che oltre alla promozione della prima squadra, ha visto il prestigioso terzo posto della squadra femminile nel relativo campionato e numerosi incontri e gemellaggi del gruppo del Minihockey, che oltre alla crescita in qualità tecnica, ha visto anche un notevole incremento nel numero, fatto che non si verificava da diversi anni.
Premiati naturalmente per primi i più piccini, con una medaglia ricordo, e a seguire gli atleti più “grandi”,che si sono visti consegnare anche alcuni spiritosi premi “speciali”.
L’ormai affermato speaker della Società, Antonio Giorgetta, ha così consegnato, in una cornice di allegria,il premio “Mastino d’oro”, assegnato per acclamazione, all’insuperabile difensore Alberto Viti e sempre per acclamazione, il Capitano Alessandro Errico, si è aggiudicato la “Padella d’oro” ,grazie all’elevato numero di  pali e traverse colpiti in questo campionato (per fortuna qualche disco è anche entrato, altrimenti erano guai!.
Mattia Pazzaglia, che quest’anno ha avuto la sfortuna di vedersi sequestrare la patente in seguito ad un controllo, e aver superato di un’inezia i limiti di legge, per una birra a fine allenamento, ha ricevuto uno spiritosissimo “Boccale d’oro”.Alessio Sani, spesso bersagliato dagli avversari con falli dolorosi (ottimamente assistito dal Dottor Ammannati, che avrebbe meritato la “Manina d’oro”) ha ricevuto la “stampella d’oro” (una vera stampella dorata).
Il nostro portierino mondiale, Federico Buschi, si è visto consegnare il “Colabrodo d’oro”, e naturalmente, Simone Armeni, quello d’Argento.
Dulcis in Fundo, il Direttore Sportivo Paolo Errico si è aggiudicato il “Cancello d’oro”, assegnato per l’opera  di assistenza alla panchina durante tutta la stagione, in casa e in  trasferta, con la chicca dell’episodio della partita Empoli-Asiago, quando, lasciando il cancelletto aperto in attesa del rientro in panca di un atleta, si è visto infliggere 2 minuti di penalità per cancelletto aperto (regola che non esiste nell’inline, ma che l’arbitro si era inventato, oltretutto non rappresentava nemmeno un rischio per i
giocatori, dal momento che il gioco si svolgeva da tutt’altra parte del campo.).
Una cena all’insegna del buon auspicio per l’anno a venire, che sarà molto impegnativo per la Società, per la partecipazione al Campionato di serie A2, che richiede una serie di obblighi e impegni che metteranno sotto torchio Atleti e Dirigenti, quindi sarà necessaria la massima collaborazione da parte di tutti. L’ottimismo comunque è lecito,anche perchè si è riusciti a dimostrare, almeno per quest’anno, che anche se l’Hockey in Line negli ultimi anni richiede un impegno sempre più professionale, atleti e dirigenti sono riusciti a ottenere risultati prestigiosi, senza dimenticare che il GIOCO dell’Hockey, proprio in quanto tale, deve essere necessariamente, anche fonte di divertimento, per grandi e piccini.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









6 utenti In linea

google
Ricerca interna: