Ciuchine matematicamente alle FINAL FOUR, la certezza dopo la vittoria a sorpresa della Molinese contro Massa

Prossima Gara FEMM// Camp. FEMM- GIRONE B// Statistiche FEMM// Referto-Gara// Foto della gara//

miglior-giocEMPOLI, 07.05.09 – Vince e convince l’Hockey Empoli femminile. Ma soprattutto conquista, con 2 turni di anticipo, la matematica certezza di accedere alle Final Four Scudetto. Merito della vittoria interna di domenica scorsa (3-0) contro un Modena decisamente più quadrato rispetto al match d’andata grazie anche ad alcuni rinforzi (comprese le due ghiacciaiole Angeloni e Fiorese), e del successo a sorpresa della Molinese contro lo Skating Massa (5-2). Da segnalare ladoppietta di Martina Ventura, premiata a fine gara con la targa di mvp dell’incontro offerta dal Bar Stadio, lo shut-out di Serena Boschi, ancora imbattuta dopo 4 gare disputate (e 110’ trascorsi a difesa della gabbia empolese), e il grave infortunio occorso a Valerio Guglielmino, con annessa prolungata interruzione del match a causa del mancato invio di un’ambulanza da parte del 118 e conseguente temporanea assenza del mezzo di soccorso presente al Palaramini come da regolamento. Per il vicecapitano biancazzurro, uscito in barrella dalla pista, una forte contusione con lussazione della spalla, ma fortunatamente nessuna frattura dopo i primi accertamenti al pronto soccorso, mentre si è ancora in attesa dell’esito della risonanza.

1° tempo (2-0). E nelle battute iniziali dell’incontro in pista pare esserci una sola giocatrice, proprio lei, Valeria Guglielmino, subito pericolosa dopo appena 17”. Altri 25” e in contropiede prova a superare invano Grottanelli, brava anche su un tiro dell’avversaria dalla distanza 10” dopo. Lo show della n.7 biancazzurra non è ancora concluso: al 2’48” scarta splendidamente

un’emiliana, ma conclude alto. Si gioca in pratica ad una sola porta come testimoniano le parate del goalie ospite sui tentativi dalla lunga di capitan Tudini (2’56”) e Rosalba Pirino (3’34”). Il 1° tiro per il Modena arriva al 3’59” e viene scoccato di 1ª intenzione da Fiorese, disco di poco a lato. La compagine bianconera si fa più intraprendente, ma al 5’16” deve subire la 1ª penalità ai danni di Angeloni. Due deviazioni miracolose di Grottanelli impediscono al disco di concludere la sua corsa all’incrocio dei pali su altrettanti bolidi di Raia (5’24” e 6’10”). Ancora Raia per poco non causa l’autogol delle avversarie al 6’24”. L’appuntamento con l’1-0 è però solo rinviato: fa tutto Guglielmino che al 7’ scarta avversarie in serie e, davanti al portiere, preferisce servire Ventura che non può sbagliare. Sbloccato finalmente il risultato, non si placa la furia incontenibile del vicecapitano locale la cui classe cristallina traspare in una nuova azione personale al 7’37”; ancora decisiva Grottanelli che evita il raddoppio chiudendo bene lo specchio della propria porta. Al 9’14” pregevole incursione dalle retrovie di “Mimma” Tudini su bella trama offensiva delle compagne, ma la sua conclusione è troppo centrale. Al 10’27” penalità contro Raia, ma le ospiti non sfruttano a dovere la superiorità numerica rendendosi pericolose solo al 12’11” con un gran tiro di Angeloni, non abbastanza angolato.Al 14’10” palo di Pirino, in evidenza anche al 14’56”. Dall’altra parte Boschi si fa trovare sempre pronta nelle poche sortite offensive dell’Invicta. Al 15’18” sulla panca puniti va a sedere Tugnetti, con annesso time out richiesto dalla panchina modenese. Al 15’25” gran tiro all’incrocio di Raia superbamente bloccato di pinza da Grottanelli, beffata dalla deviazione di una compagna su tiro cross sempre del 10 di casa che, dopo aver picchiato sulla gamba di un difensore ospite, si insacca nella gabbia modenese per il momentaneo e fortunoso 2-0 delle Ciuchine Volanti (16’10”)*. Al 16’16” si ripete il duello Raia-Grottanelli, mentre al 16’44” è capitan Tudini ad andare vicina al 3-0. Al 16’59” serio infortunio alla spalla per Valeria Guglielmino, costretta ad uscire di pista accompagnata da medico e volontari della Misericordia di Empoli. Angeloni e Fiorese si confermano le atlete ospiti più pericolose. Al 17’36” penalità contro Massa e time out richiesto da coach Carboncini. Al 18’52” l’arbitro Antonuccio è costretto ad interrompere il match perché Guglielmino, non solo non riesce a rientrare in pista, ma deve essere portata d’urgenza all’ospedale per accertamenti. Dopo una lunga sosta di quasi mezz’ora, col ritorno al Palaramini dell’ambulanza, le ostilità possono riprendere, ma non succede più nulla di particolare rilievo fino alla sirena di fine 1° tempo. Un 1° tempo dominato dalle padrone di casa, con Grottanelli non a caso assoluta protagonista. Unico neo l’infortunio alla spalla per Guglielmino, fino a quel momento autentica spina nel fianco della retroguardia modenese.

* il gol a referto è stato attribuito a Guglielmino per una svista dell’arbitro, tratto in inganno probabilmente dalla posizione della stessa vice-capitano biancazzurra che si trovava, rispetto alla visuale del sig. Antonuccio, davanti alla malcapitata atleta modenese autrice della deviazione decisiva

2° tempo (1-0). Ritmi alquanto blandi ad inizio ripresa e Boschi ancora a difendere la gabbia empolese, insidiata al 21′55” da un tiro dalla distanza di Angeloni. Al 22′39” penalità contro Fiorese e Modena con 3 sole atlete di movimento in pista; Empoli non sfrutta però a dovere la superiorità numerica nonostante 3 tentativi (2 al 22′52” e 1 al 23′52”) di Ventura che, per un soffio, non trova il 3-0. L’appuntamento con la rete è tuttavia solo rimandato di qualche secondo e arriva al 25′32” a conclusione di un’azione personale che premia la Ciuchina sicuramente più attiva dopo la lunga pausa verificatasi per l’infortunio a Guglielmino. Padrone di casa protagoniste di qualche incertezza di troppo in difesa (26′34”). Al 26′50” bel coast to coast di capitan Tudini con tiro finale all’angolino respinto di gambale da Grottanelli. Al 28′01” penalità contro Berardi, ma il susseguente assedio empolese produce solo un bolide di Ventura che va ad impattare sulla visiera di Grottanelli (29′47”). Appena concluso il power play non sfruttato dalle locali il freddissimo goalie modenese si esibisce in un’altra parata eccellente su tiro all’incrocio di Raia (30′21”). Ripresa decisamente più scialba del 1° tempo. Al 33′24” appoggio di poco fuori sul 2° palo di Giannini, ottimamente servita da Battocchio. Al 34′51” bell’intervento di Boschi su una Fiorese lanciata in contropiede. Al 35′05” Modena chiama il suo 2° time out. Al 35’20” gran tiro da lontano di Angeloni. Al 36’44”, dopo la penalità inflitta a capitan Tudini, è coach Carboncini a chiamare il 2° time out. Rientrate in pista le due squadre, Modena cerca con insistenza il gol della bandiera, ma si trova di fronte saracinesca Boschi: su tutte da segnalare le due parate decisive al 36’51” e, in mischia, al 37’50”. A cancellare ogni velleità modenese arriva al 38’10” l’espulsione temporanea di Fiorese, con le padrone di casa che potrebbero arrotondare ulteriormente il risultato a 20” dalla sirena finale quando, su assist di Tudini, Ventura, a tu per tu con Grottanelli, si vede parare il tiro (sarebbe stato hat trick per lei, giudicata comunque mvp dell’incontro a fine partita).

Post partita. “E così – esordisce a fine gara il direttore sportivo delle biancazzurre Paolo Errico – le nostre ciuchine volanti hanno vinto anche la 1ª di ritorno, con un secco 3-0 ai danni di un’Invicta Modena tutt’altro che rinunciatario”. “Finalmente – rincara la dose il diesse di casa – una partita contro una squadra che è riuscita ad impegnare le nostre ragazze che hanno potuto così mettere in mostra come stia crescendo il gruppo tanto da render soddisfatto anche coach Carboncini, cosa questa assai rara anche coi colleghi dell’altro sesso. Questo ad ulteriore riprova di come non sia tanto importante il numero di gol realizzati (per la 1ª volta dall’inizio del campionato non abbiamo assistito infatti ad una goleada delle nostre ragazze), quanto il gioco di squadra”. “Passando alle individualità – conclude Errico – una menzione particolare la meritano Serena Boschi, che ha giocato l’intera partita senza subire gol, e Martina Ventura, che non a caso si è aggiudicata la targa per il «Best Player of the match» offerta dal Bar Stadio. Infine, ovviamente, un caloroso augurio di pronta guarigione alla nostra Valeria”.

  • 06-BAR STADIO – Empoli (FI)
  • 08-Comune di Empoli
  • Chianti banca
  • Lions
  • NATURHOUSE






  • login









9 utenti In linea

google
Ricerca interna: